Memorial Conrero 2017: ultimi segreti svelati in conferenza stampa

Mentre la macchina organizzativa dà gli ultimi ritocchi alla gara storica eporediese, tutti gli sguardi sono in attesa della conferenza stampa di giovedì 27 aprile (ore 18.00, “Sala Dorata” del Municipio di Ivrea) che svelerà definitivamente i segreti della manifestazione. Nel frattempo le prove speciali sono di dominio pubblico e visibili sul sito (http://www.memorialconrero.it/Info/Conrero%202017/Dettaglio_PS.html).
In attesa del via di sabato 6 maggio alle ore 10.00 da Piazza Freguglia a Ivrea

IVREA (TO) – “Lasciatemi qualche jolly nella manica da svelare nella conferenza stampa di giovedì prossimo”. Alessandro Meneghetti, patron dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Autosport Promotion che organizza il Memorial Conrero 2017, promette di svelare le ultime novità della gara storica eporediese in occasione della conferenza stampa che si terrà giovedì prossimo, 27 aprile alle ore 18.00, presso la “Sala Dorata” del Municipio di Ivrea (Piazza Vittorio Emanuele, 1), anche se gran parte della manifestazione è ormai nota a concorrenti e appassionati.

Se sono ancora nascosti i nomi dei protagonisti “le iscrizioni stanno procedendo nel migliore dei modi” assicura Meneghetti, “ma fino alla chiusura delle iscrizioni che avverrà martedì 2 maggio potremo fornire solo delle indiscrezioni”, è ormai tutto chiaro e noto sui tempi e i luoghi in cui si svolgerà la gara “Le prove speciali, i riordini, i momenti di partenza e arrivo saranno ufficializzati con la consegna del road book che avverrà sabato 29 aprile (dalle 9.00 alle 12.30) presso la concessionaria AutoCentauro Mercedes di Burolo e domenica 30 aprile (dalle 9.00 alle 11.00) presso la tabaccheria San Bernardo di Via Torino, 551 di Ivrea. I concorrenti potranno visionare il percorso con le auto di serie e rispettando scrupolosamente il Codice della Strada, sabato 29 aprile dalle 9.30 alle 18.30 e venerdì 5 maggio dalle 7.30 alle 10.00.

La manifestazione eporediese vivrà il suo momento agonistico fra Ivrea, Burolo e le colline circostanti nel pomeriggio-sera di venerdì 5 maggio (dalle ore 16.30 alle ore 21.00), con le verifiche sportive e tecniche a Burolo d’Ivrea presso la concessionaria AutoCentauro Mercedes, per proseguire sabato 6 maggio quando le vetture scatteranno da Piazza Freguglia, (come già accadde nel 2014), in centro a Ivrea alle ore 10.01. Gli equipaggi dovranno affrontare quattro prove speciali da ripetere due volte, per un totale di 75 km circa di tratti cronometrati (su 320 km ca. di percorso totale) e salutare il vincitore alle ore 21.30 in Piazza Freguglia a Ivrea dopo aver vissuto due riordini a Burolo d’Ivrea presso AutoCentauro Mercedes (alle ore 15.00 e 19.15).
“Il 10° Memorial Conrero Historic Rally si presenta compatto nei tempi pur avendo un chilometraggio di gara significativo” sottolinea Alessandro Meneghetti, dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Auto Sport Promotion, che organizza l’evento. “L’impegno per chi corre si concentra solo nella tarda giornata di venerdì e al sabato. Domenica, anche chi giunge da lontano può tornare a casa in tranquillità, oppure

cogliere le numerose offerte turistiche di Ivrea e del suo territorio” conclude Alessandro Meneghetti

Il Memorial Conrero 2017 sarà valido come secondo appuntamento del TRZ Trofeo Rally di Zona Aci Sport che comprende anche il Rallye Sanremo, il Quattro Regioni e il Valli Cuneesi, mentre è confermata la validità per la Michelin Historic Rally Cup 2017, cui si assommeranno numerosi premi speciali fra i quali il “Trofeo Auto Centauro Mercedes” che premierà i partecipanti a bordo di vetture Mercedes (previsto in tutte e tre le discipline presenti: rally, regolarità sport, All Star). Inoltre vi saranno i due trofei classici: la “Coppa Virgilio Conrero” che premierà l’equipaggio che si sarà distinto a bordo di una Opel, e la “Ford RS Special Classification” che premierà il miglior equipaggio al volante di una Ford, tradizionali antagonistiche nell’epoca d’oro dei rally delle vetture curate da Virgilio Conrero. Seconda edizione per la “Coppa Kadett GT/E” che premierà il migliore equipaggio a bordo della vettura di casa Opel. A questi premi si aggiungerà la nuova “Coppa A112 Abarth CoffeeService” che premierà i primi tre equipaggi classificati nel rally a bordo della piccola vettura torinese. Al Memorial Conrero 2017 saranno ammesse le vetture dei quattro raggruppamenti costruite fino al 1990 (rally); dal 1958 al 1990 corsa, dal 1958 al 1981 stradali, tutte dotate di fiche regolarità ACI Sport o HTP (regolarità sport); dal 1958 al 1990 corsa dotate di fiche regolarità ACI Sport o HTP (All Stars).

Le quattro prove speciali sono in parte già conosciute dai concorrenti.
Solo la PS 1/8 “Bienca” (km 4.66, ore 10.30 e 20.10) rappresenta una novità assoluta. Esclusi i primi 500 metri che furono usati dal Rally Lana di molti anni fa, tutto il resto è nuovo. “È una speciale molto bella con partenza in falso piano che si innalza in salita dopo 1,5 chilometri circa” garantisce Alessandro Meneghetti. “Per il pubblico vi sono alcuni punti particolarmente spettacolari, come il passaggio molto tecnico fra le case di Bienca, o lo slalom con doppia inversione fra le rotoballe nel tratto largo, sempre a Bienca dopo il paese; particolarmente impegnativa la compressione di Chiaverano. Inoltre, proprio nel tratto chiuso al traffico in paese a Bienca c’è un ottimo bar ristorante che potrà soddisfare l’appetito degli spettatori, e da dove si potrà ammirare il passaggio delle auto in gara comodamente” avverte Meneghetti che prosegue: “Anche per i piloti e i navigatori sarà una prova interessante. Oltre al suo lato squisitamente tecnico, la speciale è facilmente ispezionabile, grazie al percorso ad anello con un raccordo che unisce fine e inizio prova in pochissimi chilometri”.
La PS 2/5 “Lessolo-Alice (km 7,00, ore 11.34 e 16.00) si svolge sul percorso tradizionale, solo leggermente accorciato.

PS 3/7 “Borgiallo-Chiesanuova” (km 11,350, ore 12.30 e 17.51) è una speciale in conformazione inedita, con una parte totalmente nuova e un tratto già utilizzato nel 2013.
Infine PS 4/6 “Pratiglione 100 Curve” (km 14,500, ore 13.30 e 17.04), una classica del rallismo piemontese anche se in questa conformazione non è mai stata affrontata dai concorrenti, in quanto sarà proposta con un mix di tratti già utilizzati nel passato nei vari sensi alternati ad altri assolutamente inediti. Dopo l’ultima prova speciale i concorrenti affronteranno un tranquillo trasferimento con un controllo timbro dove verrà offerto a tutti i concorrenti un rinfresco presso la sede di Coffee Service.
Seguirà l’arrivo finale sul palco in centro a Ivrea.

Le PROVE SPECIALI

P.S. 1-8 “Bienca” (km 4,66 – ore 10.30 e ore 20.10)
Partenza a Bienca (frazione di Chiaverano), vicino al campo sportivo. Primo tratto in falsopiano con passaggio molto tecnico nell’abitato di Bienca. Si prosegue in direzione lago Sirio/Chiaverano fino al bivio della nuova circonvallazione di Chiaverano, dove verrà creato un doppio tornante. Successivo tratto in salita, con sede stradale leggermente più larga, e scollinamento. A seguire una breve discesa che porta alla “compressione” situata all’altezza del bivio con la strada che arriva dall’abitato di Chiaverano. Da qui si prosegue in salita fino a fine PS, prevista poco prima dell’incrocio con la SP419, nella zona della galleria della Serra.
ACCESSI: molto sconsigliato accedere a inizio prova arrivando da Nomaglio o Borgofranco, non ci sono parcheggi e la strada è stretta. Gli accessi intermedi sono a Bienca, arrivando dal lago Sirio o da Chiaverano, e a Chiaverano. L’ultima parte non ha zone adatte al pubblico e non vi sono accessi.
ZONE CONSIGLIATE: Il primo tratto nell’abitato di Bienca con una serie di passaggi molto tecnici, dove è presente anche un bar ristorante da dove è possibile vedere i passaggi comodamente, il doppio tornante appena dopo Bienca, e la “compressione” a Chiaverano.

P.S. 2-5 “Lessolo-Alice” (km 7,00 – ore 11.34 e ore 16.00)
Partenza prima dell’abitato di Lessolo con subito alcuni passaggi spettacolari. Tre inversioni a breve distanza una dall’altra su sede stradale medio-larga e ottima visibilità per il pubblico. Si prosegue sulla Strada Provinciale per Alice Superiore già teatro di epiche battaglie nella corsa in salita “Lessolo-Alice” cui partecipo anche Arturo Merzario. Parte centrale medio veloce e con alcuni tornanti. Arrivati nel territorio del comune di Alice Superiore dopo due tornanti consecutivi segue un tratto pianeggiante misto veloce che porta alla spettacolare inversione del lago di Alice. Segue un tratto in salita con sede stradale più stretta che porta al fine prova.
ACCESSI: la Prova Speciale prevede accessi da Lessolo e dal lago di Alice Superiore.
ZONE CONSIGLIATE: la zona della partenza a Lessolo, dove subito dopo lo start il passaggio nel centro abitato è caratterizzato da più punti spettacolari vicini tra loro. L’inversione del lago di Alice Superiore.

P.S. 3-7 “Borgiallo Chiesanuova” (km 11,350 – ore 12.30 e ore 17.51)
Partenza subito dopo l’abitato di Priacco. Primo tratto in salita, largo e veloce, fino a Borgiallo. Da qui la carreggiata si restringe e segue un tratto pianeggiante molto bello, fino a Chiesanuova. Da questo punto segue una parte in discesa molto tecnica con alcuni tornanti. Ultima parte della Prova in salita, quando la strada si allarga leggermente con tratti medio veloci e molto tecnici.
ACCESSI: a inizio prova parcheggiando prima dell’abitato di Priacco. Fine prova a Pont Canavese località Faiallo. Accesso intermedio a Borgiallo, in paese. Altro accesso a Chiesanuova, al quale si arriva con una strada secondaria passando da Colleretto Castelnuovo, dopo si prende la strada per Santa Elisabetta, poi si svolta prima a sinistra in un tornante e poi a destra, quindi ancora più avanti destra e poi sinistra, verso Chiesanuova.
ZONE CONSIGLIATE: In paese a Borgiallo dove ci sono due tornanti in successione molto spettacolari, con zona consigliata per il pubblico. A Chiesanuova, dove si possono vedere alcuni punti spettacolari, con zone pubblico. In paese a Chiesanuova c’è anche un bar ristorante con ampia terrazza dove pranzando o cenando, si possono vedere passare la auto in gara comodamente seduti a tavola!

P.S. 4-6 “Pratiglione 100 curve” (km 14,50 – ore 11.30 e ore 17.04)
Partenza dopo l’abitato di Prascorsano sulla SP42 “100 curve”. Primo tratto in piano, largo e veloce dove contano molto le traiettorie. Arrivati a Pratiglione si scende e si prosegue nella parte centrale della PS caratterizzato da una alternanza di tratti in discesa e pianeggianti, più e meno veloci, molto tecnici. Giunti nel territorio di Rivara, dopo un tratto pianeggiante, riprende la salita che riporta fino a Pratiglione, sede stradale media, mai troppo veloce. Segue l’attraversamento dell’abitato di Pratiglione e la parte in salita che porta in località Carella. Da qui , dopo lo scollinamento, ultimo tratto della prova in discesa, fino a Canischio.
ACCESSI: inizio prova sulla SP42 tra Prascorsano e Pratiglione. Fine prova a Canischio, subito dopo l’abitato. La Prova Speciale è caratterizzata da molti accessi intermedi: da frazione Tetti e Comunie a Prascorsano, a Rivara località Camagna e zona del “ponticello”. Infine a Pratiglione arrivando da Forno Canavese in località Carella arrivando da Prascorsano.
ZONE CONSIGLIATE: Il percorso si snoda tra tanti tornanti e inversioni. Da tutti i punti di accesso è possibile raggiungere passaggi spettacolari. In particolare consigliamo: lo scollinamento in località Carella raggiungibile da Prascorsano (tramite la strada a destra subito dopo la piazza del Comune, via Cerialdo) dove da una posizione rialzata tra bellissimi prati è possibile vedere lo scollinamento e un tornante; in paese a Pratiglione dove da un tratto veloce si osserva un innesto in discesa su una strada più stretta, e vicino un innesto in salita con “salto”; infine in località Camagna a Rivara ci sono un dosso e una inversione poco distanti l’uno dall’altra.

Ufficio Stampa
Sergio Zaffiro
Cell. 3349260810